Dormire in camere separate

Stavo leggendo un articolo su una rivista americana e l’ho trovato interessante, Parlava di coppie felicemente sposate che non condividono la camera da letto. Lì per lì ho pensato che fosse una cosa abbastanza bizzarra, io non riuscirei a dormire in un locale sapendo che mio marito dorme in un altro specialmente se non c’è stato un motivo ben preciso…. ed ho pensato che in Italia questa situazione è abbastanza inattuabile perché le nostre case solitamente non dispongono di camere extra ma continuando a riflettere e a leggere, ho capito che non si dorme in due stanze diverse semplicemente perchè si ha litigato o perchè il menage di coppia sta scoppiando ma per motivi che mi sono parsi ragionevoli.

Spesso chi sceglie di dormire in camere separate lo fa  perché ha il sonno leggero e se la dolce metà continua a muoversi o russare durante la notte finisce per non chiudere occhio, così ci si sposta sul divano cercando un pò di pace e la mattina ci si alza più stanchi della sera.

Dormire in camere diverse permette di coricarsi o leggere un libro senza infastidire l’altro, non congelare o morire dal caldo se uno dei due è più freddoloso  (è il mio caso ma continuo a dormire nel nostro letto), mettere la sveglia senza obbligare l’altro ad aprire gli occhi se ha la fortuna di poter dormire un pochino più a lungo. Mi sono anche chiesta: se ci sono bambini non possono trovare la cosa strana? La risposta è stata: se si continua a comportarsi come sempre perchè dovrebbero? Succede spesso, d’altra parte, che quando i figli sono piccoli arrivino a fare visita a mamma e papà durante la notte così, per poter “sopravvivere”, uno dei due finisce nel letto del pargolo. Altra  domanda che mi sono posta: ma come si fa se non c’è la stanza per gli ospiti? Risposta: non si può…. ma se i figli sono ormai fuori casa la cosa diventa fattibile oppure se c’è un piccolo studio si può pensare di trasformarlo.

Continuando nella mia riflessione sono arrivata alla conclusione che sicuramente non è il dormire nello stesso letto che rende una coppia più innamorata, affiatata o felice di una che non lo fa. Io continuo a preferire addormentarmi e svegliarmi accanto a mio marito tutti i giorni ma non siamo tutti uguali, giusto? E voi? Che idea avete? Forse è un’abitudine più “estera” che italiana quella di stanze separate, che dite? Aspetto le vostre considerazioni 😊