Domenica sera

La foto che ho scelto come apertura dell’articolo mi sembra proprio azzeccata; è l’atteggiamento che colpisce il 60% di coloro che cominciano a pensare all’inizio della nuova settimana senza aver ancora concluso quella in corso. Proprio questa prima domenica autunnale in cui la pioggia l’ha fatta da padrona e l’ora solare ha fatto sì che il buio avanzasse prima del solito, mi ha fatto pensare che potevo venire sopraffatta dal Sunday night blues. Sapete cos’è? È quella sensazione di tristezza/ depressione che ci prende quando realizziamo che il weekend sta finendo e che entro poche ore si dovrà ritornare al tran-tran settimanale: lavoro, spesa, commissioni, accompagnamenti vari e tempo che scorre fra le dita con una velocità impressionante tanto che spesso pensiamo di non riuscire a fare tutto. Beh non è di certo il momento migliore del fine settimana, ma se vi capita di essere colpiti dalla sindrome della domenica sera ecco le mie soluzioni.

Trovo che se la mia mente non comincia a “pensare troppo” a quello che mi aspetta durante la settimana successiva riesco ad arrivare al lunedì quasi indenne.  Visto che come sapete sto pianificando il prossimo Thanksgiving ed il Natale questa sera mi sono ripromessa di fare dei porta tovaglioli ( se vengono carini ve li mostrerò) da utilizzare per entrambe le ricorrenze.  Certo magari non tutte amate il bricollage ma sicuramente avrete un’attività che vi dà soddisfazione; la domenica è il momento migliore per dedicarcisi.

Avere un piccolo  appuntamento domenicale aiuta. Quando i bambini erano piccoli era la pizza a casa e l’ affittare un film che guardavamo tutti assieme. Vi piace giocare a carte? Perchè non invitare qualche amico e fare un mini torneo? oppure organizzate una serata con cena suddivisa in più case (tipo l’entrèe da me, il primo da Carla, il secondo da Giorgio e per il dolce da Monica.) È un tipo di serata a cui ho partecipato quando vivevo in America era divertente e “movimentato”…. ( Se vi interessa vi posso spiegare meglio) e fa sì che arrivi l’ora di andare a letto senza che ve ne accorgiate e avendo superato il famoso Sunday night blues.

A voi capita di avere momenti di tristezza la domenica? Avete stratagemmi per superarli? Raccontate un pò amiche 😉

 

7C577F5E-F5B2-4A77-96E8-D91834F2A868

31 Replies to “Domenica sera”

  1. Eccomi, nel pieno del mio sunday night blues, su un Blablacar che mi riporta inesorabile verso Lavorandia e verso una dura settimana, con gli altri passeggeri che parlano solo di lavoro e di politica. Insomma…sarà dura riuscire a pensare ad altro, ma buoni porta tovaglioli a te! 😉

    Piace a 1 persona

  2. Buon lunedì a te Gisella! Solitamente la domenica la trascorriamo in campagna e lì tra tagliare l’erba, fare l’orto o come in questo periodo raccogliere le olive utilizziamo tutte le energie. Torno a casa sognando una doccia calda e il pigiamone😂😂 stanca ma rilassata! Però è molto bella l’idea della cena a “tappe” nelle varie case. Devo dire che dai tuoi racconti noto che gli americani sono molto conviviali e questo aspetto mi piace. Baci baci😘

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Monica, hanno una convivialità diversa dalla nostra. Senti questa: 1992 appena arrivati nel Minnesota ed invitati ad una cena da una coppia appena conosciuta, ci presentiamo con una bottiglia di rosso e dei fiori, siamo un bel gruppetto, ci sediamo a tavola e viene aperta la anche nostra bottiglia, la serata passa veloce quando ci accomiatiamo ci danno la nostra bottiglia aperta e non finita da portare a casa😳😳😳😳 diciamo che non è il caso. Era il 92, rimanemmo di sale ma non capitò più…. forse erano strani i nostri ospiti…. comunque sì organizzano spesso ma…. noi siamo più “bravi” 😜🙂🙃🙂

      Mi piace

  3. Ciao Gisella queste sensazioni capitano soprattutto quando rientro dal weekend trascorso dai miei ma anche nelle serate in cui il mio piccolino si fa prendere l’angoscia del lunedì …proprio non gli piace l’approccio del mattino a scuola anche se poi è bravissimo nelle varie materie ma il distacco lo vive malissimo ed io mi devo inventare un sacco di giri e di impegni, oltre a quelli ordinari, purché si convinca che non posso andare a prenderlo prima :). La sera dopo averli messi a letto con una lettura rilassante mi concedo un film con il mio maritino, salvo che sia finita la partita della squadra del cuore…altrimenti leggo o giro tra le amiche ;). Davvero originale la cena condivisa…raccontaci anche questa avventura quando vuoi. Buona serata baci Luisa

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Luisa, caspita mi fai ricordare che anch’io da ragazza venivo presa da una sensazione di “odio” verso il lunedì perché bisognava tornare sui banchi…. che poi così terribile non era. Buona settimana😘

      Mi piace

  4. Siamo in sintonia Gisella, questa sindrome mi è presa esattamente alle 17.00 di ieri ed ho pensato a quante poche ore mi separavano di nuovo dal lunedì, l’unico modo per me di allungare il we è quello di avere qualcosa da fare il venerdì sera ma questa settimana purtroppo ho organizzato una cena a casa mia il sabato che impegnandomi tutto il giorno con le preparazioni di piatti per celiaci (a me piace così, non mi importa se sto tutto il giorno in cucina, m rilassa), la tavola, la casa pulita, arrivo alla sera in un battibaleno e meno male che poi è domenica perché il giorno dopo mi serve per far tornare la casa alla normalità e allora arrivo al pomeriggio rendendomi conto che è quasi finito il we mentre vorrei fosse solo sabato 😎
    Sul fronte bricolage invece mi sono appena buttata sul crochet ma per fare delle collanine intarsiate di cristalli che ho tanto apprezzato sulle bancarelle quest’ estate ed ora le voglio preparare da regalare alle amiche per Natale, così sarà la mia occupazione nelle buie sere da qui al 25 dicembre.
    Ah! Ieri ho comperato il tacchino per il Thanksgivin! Però è piccolo e di gomma e lo userò come centrotavola assieme a zucche e pannocchie 😁😂😀 magari appoggiato su un bicchiere capovolto perché è davvero mignon…aspetto le tue dritte!

    Piace a 1 persona

  5. Dimenticavo, ma questa cena a tappe di cui parli, non è meglio fatta nel periodo estivo?? Mi pare ci sia meno tempo d’inverno per gli spostamenti e poi brr magari ci si prende pure una congestione ad uscire fuori dopo ogni pasto…
    No questa non mi pare tanto fattibile in questo periodo…

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Katia, la prima volta che sono stata invitata alla “cena a tappe” vivevo nel Minnesota era Novembre e il mio inglese era abbastnza zoppicante ma ricordo fu una serata diverente e carina. Eravamo giovani e forse lo stomaco ci ha supportato… poi gli americani amano un ttipo di cibo agliato che io generalmente non appezzo molto ma il ricordo è rimasto fra quelli piacevoli. Si forse sarebbe meglio organzzarla in estate ma è fattibile anche ora basta infagottarsi un pò 😉

      Mi piace

  6. Ciaoo Gisella!! Per adesso tristezza della domenica sera non ho perché sono ancora in maternità 😊… Comunque anni fa facevo un lavoro che non mi piaceva affatto e la domenica cercavo di godermela il più possibile e i pomeriggi spesso andavamo a vedere la partita di basket, all’epoca la mia città era in serie A1 ( ah bei tempi😃) e al termine mi assaliva proprio questa tristezza perché da li’ a poche ore arrivava il lunedi😨. Ora per fortuna faccio un lavoro che mi piace e questo avviene poche volte in particolare quando terminano le ferie😉

    Piace a 1 persona

    1. Anch’io ho fatto anni ad andare a vedere la partita di basket alla domenica pomeriggio, ero ancora studente ed alla sera poi tornavo a casa perchè i miei non volevano facessi tardi, che ricordi…Ora goditi il tuo bambino che per il sunday blues ci sarà tempo ma spero di no.
      Buona notte 😴

      Mi piace

  7. La domenica io esco di rado… La mattina presto per andare a correre, sciare, in montagna.. Non mi piace andare in giro per la città la domenica…. E la domenica sera… Ho un rituale preciso preparo look e borsa per il lunedì’… 😘😘😘😞

    Piace a 1 persona

    1. ciao Loredana, il preparare il look del lunedì può veramente essere utile e dovrei attuarlo anch’io ma finisce che sono sempre stravolta la domenica sera e così finisco a letto senza quasi accorgrmene…. ma mi ci metterò d’impegno 😉

      Mi piace

  8. Buongiorno! La mia domenica sera spesso è dalla mamma di mio marito, è un rituale confortevole, che sa di casa e di amore, per me non è ” la suocera”, ma la mia “nonnina” , che mi chiede se il brodo è abbastanza caldo e se voglio un’altra fetta di dolce… Il tempo passato con lei è prezioso, come è sempre prezioso il tempo passato con le persone ” grandicelle” di età, così scivolo dolcemente verso il lunedì, con la sensazione di aver chiuso un bel cerchio nel mio weekend

    Piace a 1 persona

  9. Ah ah!!! L’immagine di copertina è molto eloquente!
    Quando la domenica il meteo non è dei migliori mi impigrisco e la sera sono più stanca del solito. Spesso ne approfitto per scrivere un articolo per il blog o per sfogliare qualche rivista alla ricerca di spunti.

    Piace a 1 persona

  10. Ciao, abbiamo vissuto per tre anni nel freddo Minnesota a Rochester e per altri 3 nel freddino Connecticut a Greenwich. Anni bellissimi che mi mancano un pò ed è per quello che cerco di tornarci quando posso. 🇺🇸😊💗

    Mi piace

  11. e certo, le domeniche mi viene spesso questo momento giù, provo a non pensarci troppo a quello che mi aspetta dal lunedì, guardo qualche film o mi incontro con i miei familiari o con gli amici.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...