Pain d’ Epi (pane spiga)

 

Mi sono messa all’opera e ho ricominciato ad avvicinarmi alla cucina francese. Sono partita da una ricetta italiana ed utilizzando una tecnica di taglio francese ho reso più grazioso il mio Pane Integrale

Per il mio ormai classico Torneo di Burraco della Befana  ho cotto questa ghirlanda che è stata molto apprezzata.

Avrei voluto fare una foto del piatto finito (piuttosto carino nella sua semplicità devo dire: un tagliere con una fetta di gorgonzola gigante con accanto il pane con all’interno chicchi di dolce uva che si sposava benissimo al gorgonzola) ma non ci sono riuscita…. portato in tavola la mia composizione è finita subito sotto attacco…. mi spiace per voi, sarà per la prossima volta.

Ma smetto di chiaccherare e vi passo la ricetta che ho cucinato; è di Csaba dalla Zorza e tutte le volte che cucino un suo pane ne rimango soddisfatta.

Ecco cosa vi occorre:

  • 400 gr. farina tipo 2 (integrale e macinata a pietra)
  • 20  gr. lievito di birra fresco
  • 300 ml. acqua tiepida
  • 1 cucchiaio semi di lino
  • 1 cucchiaio semi di girasole
  • 1 cucchiaio semi di sesamo
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • qualche manciata di farina extra

Mettete il lievito spezzettato nell’acqua tiepida, iniziate a mescolare alla farina il sale ed i semi. Unite poco alla volta l’acqua in cui si sarà sciolto benissimo il lievito ed impastate. Io utilizzo un impastatore con gancio ad uncino e faccio impastare per almeno 5/6 minuti. Se impastate a mano ve ne serviranno almeno 10….. Una volta che il vostro impasto sarà pronto ed elastico mettetelo a riposare in una ciotola pulita e coperta con uno strofinaccio bagnato. Io lo lascio in forno con la luce accesa per 2h e 30 min. Una volta trascorso il tempo l’ho sgonfiato a mano su un piano pulito e infarinato, gli ho dato la forma un cilindro regolare ed ho unito le due estremità a formare un cerchio. Ok ora viene la parte divertente. Ho fatto dei tagli con la forbice ed ho spostato l’impasto tagliato una volta a destra e quella sucessiva a sinistra. Ho trovato questo filmato di Ciril Hitz che mi è stato di molto aiuto, credo possa esserlo anche per voi.

Finita la preparazione ho lasciato riposare la ghirlanda ancora circa 30 min nei quali il forno arrivava a 200 gradi. Ho spolverizzato un pochino di farina ed infornato per 33 minuti.

Fine! profumo delizioso in casa e ottimo pane sul tagliere.

Enjoy!

 

8 Replies to “Pain d’ Epi (pane spiga)”

  1. Ciao Gisella è davvero bello il pane in questa forma ;). Mi piace la cucina francese …e da quando ho scoperto con Csaba la zuppa di cipolle, non posso farla mancare sulla mia tavola d’inverno. Attendo le tue proposte, sicuramente altrettanto gustose 😋. Buona serata baci luisa

    Liked by 1 persona

    1. ciao Luisa, ci sono così tante buone ricette, i dolci sono insuperabili ma anche tutto il resto…. ho aperto i miei libri, uno si chiana Recettes de Famille e lo avevo comperato a Paris, cucina semplice e gustosa. Posterò qualche ricettina.
      Un abbraccio grande

      Mi piace

  2. Ciao Gisella ti scrivo qui ho visto la tua domanda a Csaba…io ho imparato per il pane ad usare pochissimo lievito e ad aumentare nettamente i tempi di lievitazione e ti assicuro che sia il sapore che la consistenza sono davvero diversi e leggeri. Prova ad impastare la sera prima con solo 2-3 gr di lievito secco su 600 gr di farina (io uso farina 1 e semola) , io mi trovo bene con le bustine Mastro Fornaio, , metti in frigo nel ripiano sopra i cassetti, coperto con la pellicola leggermente unta di olio, ed al mattino tiri fuori e lascia a temperatura ambiente intanto che fai colazione :)…poi dai la forma desiderata e lasci lievitare ancora, nel forno spento, finché non vedi il raddoppio e poi inforni. Forno caldo alla massima potenza per scaldarlo bene, quando inserisci il pane abbassi a 200 e cuoci per 10 minuti, ripiano basso e poi a 180 per circa 30 minuti, a metà forno, cuoci fino alla doratura desiderata. Scusa se mi sono permessa di risponderti io ma ormai ma la lievitazione è diventata sempre più la mia passione ;). Spero sia tutto chiaro 😄
    A volte procedo senza il frigo impastando la mattina per la sera sempre usando poco lievito. Notte notte Luisa 😘

    Mi piace

  3. Non sai che regalo mi hai fatto! Mille grazie. Domani sera faccio una cena con amici, oggi esco a comperare il lievito e la farina di semola e provo, poi ti faccio sapere 😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...