Mi sento spesso circondata da persone che non sanno davvero come si stia al mondo, così avrebbe detto mia mamma. Mi è capitato proprio oggi di  essere travolta, è  il caso di usare questo termine, da un signore che non ha neppure fatto finta di dire pardon. La cattiva educazione, il poco rispetto per gli altri sono spesso all’ordine del giorno nonostante i tanti libri di buone maniere, di galateo o etichetta.

Quando parlo di buone maniere non mi riferisco solo al fatto che bisogna sapere come mettere le posate sul piatto dopo aver finito il cibo, che nei locali pubblici entrano prima i signori o quanto tempo prima bisogna spedire gli inviti per le nozze; certo anche quelle regole vanno imparate e rispettate, ma quando parlo di buona educazione mi riferisco alle basi per poter vivere in armonia con gli altri e con la natura. A volte mi devo morsicare la lingua per non intervenire quando vedo qualcuno buttare un mozzicone o un pezzo di carta in strada o peggio ancora quando una mamma finge di non accorgersi che il pargoletto spiaccica le sue manine sporche sulla vetrina dei negozi.

Molti sono i libri che insegnano dove mettere il tovagliolo per avere una tavola bene apparecchiata, che dicono quanto sia scortese urlare quando parliamo al telefono o che insegnano quale sia il giusto abbigliamento per quella determinata occasione ma credo che quello che bisognerebbe veramente insegnare oltre a dire grazie sia la gentilezza. Un bambino assorbe e ripete esattamente quello che vive, se oltre a spiegare che si chiede per piacere e che ci si alza  per cedere il posto ad una donna anziana o incinta ( avete idea di quanti non lo fanno?) bisognerebbe insegnare che le buone maniere derivano molto anche dalla grazia con cui si chiedono le cose, a come ci si rende disponibile nei confronti del prossimo, a quanto sia importante imparare a non mettersi sempre in primo piano. Il bambino di oggi sarà il signore/ signora di domani e magari riusciremo  ad avere un mondo più gentile ed educato.

La buona educazione è qualcosa di interiore, una grammatica trasmessa dalla famiglia  e che non si finisce mai di imparare.

Come mai vi parlo di  buone maniere? Presto detto: sono rimasta male dal fatto di non aver ricevuto risposta a degli auguri mandati. Forse sono suscettibile – e l’età certo non aiuta….-  ma il non trovare 30 secondi per dire grazie contraccambio lo trovo un atto di assoluta scortesia. Viviamo in un mondo dove tutto corre veloce ma questo non deve impedire di aver rispetto per gli altri e quindi di comportarsi di conseguenza.  Sbaglio?

Posted by:mypie2016

ciao, sai chi sono? Mi chiamo Gisella, sono nata a Varese ma ho vissuto anche negli States e a Parigi. Ho 2 ragazzi, forse sarebbe più corretto dire uomini, Niccolò e Tommaso che vivono e lavorano a Milano e durante i week end ( ogni tanto) riappaiono a casa. Sposata da più di 30 anni con Roberto quest'anno abbiamo festeggiato i nostri primi 40 insieme. Amo la mia famiglia, il mare, la cucina, gli amici, passeggiare nella natura ed il mio fedele cagnone, Zion. Mi piace viaggiare, lo preferisco fare in compagnia della mia famiglia (sempre più raro riuscirci...) ma anche sola mi posso bastare. Spero ogni tanto buttiate un occhio su questo sito troverete tutto ciò che mi piace e che spero possa piacere anche a voi. A presto Gisella p.s. ora vivo ancora negli States, vita vagabonda... 😉

38 risposte a "Buone maniere"

  1. No cara Gisella non sbagli. Oggi la maggior parte delle persone non conosce il significato della parola educazione. Ti è mai capitato di comportarti in maniera cortese ed educata ed essere guardata come un’aliena? O di utilizzare termini come ad es. “Congratulazioni” ed essere derisa per il linguaggio usato? A me è capitato. E sinceramente superato lo stupore iniziale, ho provato pena per chi avevo davanti. Ciò che trovo ancora più triste è che queste persone sono convinte di saper vivere in un contesto sociale quando in realtà ignorano le regole basilari. Ancora una volta proporreo il galateo a scuola.

    Piace a 2 people

  2. In linea teorica hai ragione ad offenderti per non aver ricevuto risposta ai tuoi auguri, anche io ci sarei rimasta male!
    Vedendo la cosa dal di fuori però, e senza conoscere i soggetti (magari recidivi, o solitamente più cortesi?) penso che a volte davvero viviamo in un tale vortice di impegni e incombenze e stress che perdiamo la cognizione del tempo e/o ci dimentichiamo delle cose… Ti faccio un esempio recente: ero convinta di aver già dato il mio contributo al regalo per un collega… Invece non l’ho fatto, l’ho dimenticato, e ora è troppo tardi. Ero in completa buona fede, eppure lo stress a volte fa questi scherzi.

    Piace a 1 persona

    1. Certo, la vita è così piena di tutto che a volte può succedere di avere qualche dimenticanza. Sono comunque stata felice nel sapere che i miei auguri hanno raggiunto tutte le persone care a cui li avevo mandati e ciaacuna ha apprezzato il mio gesto

      Piace a 1 persona

  3. hai perfettamente ragione, un buon incipt, sarebbe un mondo meraviglioso con più educazione e gentilezza e non costa nulla, grazie di cuore per averlo condiviso, un abbraccio

    Piace a 1 persona

    1. Cara Elena non tutti sono dotati di gentilezza mannaggia…. e a volte forse si da peso a piccolezze su cui si dovrebbe sorvolare… certo che parlando in maniera generale l’educazione a volte proprio manca, sigh

      "Mi piace"

  4. No, non sbagia Gisella cara, veramente siamo tutti un po’ poco educati e ciò non ci rende certamente persone attente e sensibili. Molto spesso dimentichiamo che un semplice e piccolo gesto significano molto.
    Un abbraccio e grazie perché ci fa riflettere
    Gabriella

    Piace a 2 people

    1. Si hai detto benissimo! Anch’io concordo sul dire che i piccoli gesti sono quelli che Possono fare la differenza. A volte ci si dimentica quanto siano importanti e che sono la base della buona educazione
      Buona giornata Gabriella 😊

      "Mi piace"

  5. Sono pro per il galateo nelle scuole anche se in primis ci deve essere la famiglia, esempio? Mio nipote 3 anni ultimamente ha preso il vizio di dire mi fa schifo per tutto ciò che non gli va a genio, rimproveri a dovere da parte dei genitori ogni volta che lo pronuncia, ripetita iuvant!

    Piace a 3 people

  6. Girl😍, in questi giorni esattamente come te mi sono trattenuta per non fare un post su IG che ti assicuro sarebbe stato molto meno garbato del tuo avverso la maleducazione! Anch’ io come te non ho avuto risposta ad alcuni messaggi mandati a persone che si incensano come madonne votive di buone maniere e altre cazzate (passami il termine!!,,😱🤬) tanto per fare brand e cassa! Qui in Alto Adige se ci si incontra su un sentiro ci si saluta sempre “Gruss Gott” ma queste sono le vecchie generazioni, quelle dei monti! Hai ragione su tutto, e basta con sta menata del tovagliolo a sinistra…. io il tovagliolo me lo metto anche in testa se mi va… ma cerco di non dimenticarmi mai di rispondere ad una richiesta, ad un messaggio, di dire “ permesso” quando entro in un negozio, di dire grazie! Brava questo post mi piace un sacco

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Lori, sei un uragano! Uno di quelli che è capace di fare pulizia, di far ritornare il sole nel cielo. La buona educazione dovrebbe portare sempre un sole splendente su questa terra a volte circondata da nubi.
      p.s. il tovagliolo in alcuni manuali lo mettono a dx. In testa mai 🤣🤣🤣

      "Mi piace"

  7. Condivido i tuoi pensieri Gisella e da molto. Buone maniere… oramai perdute… era il giusto titolo. Carte per terra, lanci dal finestrino dell’ auto e chi più ne ha più ne metta. Neppure l’ a b c del saluto o il saper dire in un negozio :- “non è ciò che cercavo” anziché ” che schifezza, che …bip ” non ci vuole di certo una laurea… Potrei continuare all’ infinito con esempi, ma ne aggiungo uno soltanto, anche il non mantenere la parola data è di cattiva educazione. Io dò importanza a ciò che dico ed è come se avessi sottoscritto un contratto se prometto una cosa (salvo impedimenti gravi e giustificati ). Mi accorgo che invece tutto ciò non ha più valore. Appuntamenti che saltano, propositi persi nel vento,idee che cambiano come cambia il tempo, ecc ecc…ok,basta così…diventerò di sicuro una vecchia brontolona 😅

    Piace a 1 persona

    1. Assolutamente sì Silvia! Parola non mantenuta per me equivale a mancanza di rispetto. A volte costa fatica mantenerla, così si preferisce lasciar perdere senza pensare che l’altra persona si possa sentire ferita. Viviamo, a volte, in un mondo troppo egoista ma cercando di guardare il bicchiere mezzo pieno, si impara dai propri “errori” e ci sono tante persone che fanno spuntare sorrisi 😉😚

      "Mi piace"

  8. Ho riflettuto molto su questo post è se in un primo momento ho immaginato che ciò che l’aveva scaturito fosse a causa di qualcuno che conosco (non ne sono sicura) pensando che era successo anche a me, alla fine mi son detta: Ma rimanere delusi se una persona non risponde a degli auguri non è un po’ come aspettarsi un regalo in cambio del nostro, quando in realtà dovemmo farlo senza aspettarci niente? Perché per noi è importante avere un riscontro? E guardate che questo accade anche a me ma mi domando se sia giusto prendersela…Quanto alla maleducazione noto spesso anch’io comportamenti sbagliati ma allo stesso modo son sicura di fare altrettanti errori, solo che non sapendolo neppure mi renderò conto di sbagliare. Sarebbe bello se tutto intorno a noi, dalle pubblicità, ai social, ai programmi TV, insegnasse, prima di tutto quello, invece ci dicono cosa comperare, chi seguire, chi imitare e il fatto è che funziona! Comperiamo, seguiamo, imitiamo…. maleducatamente ma inesorabilmente.

    Piace a 1 persona

    1. Questo post l’ho scritto perché mi sono resa conto che stavo cadendo a terra ed il signore che mi ha dato il “trussone” ha fatto finta di nulla, da lí ho riflettuto in generale sulle buone maniere e su alcuni ultimi avvenimenti che mi sono successi. Certo che tutti si sbaglia, sarò probabilmente in testa alla lista con questa “attività “ ma in alcune occasioni cerco davvero di evitare errori grossolani. Non mi aspetto un regalo di ritorno se ne faccio uno ma, ti assicuro, chi lo riceve mi ringrazia. ABC dell’educazione… Non con tutte le persone i rapporti sono gli stessi, quando succede che le tue aspettative sono disattese credo sia umano restarci di sale. Ma le esperienze negative (per quel che mi riguarda) insegnano a valutare con occhio critico se stessi e gli altri. Sono fatta così, poi vado avanti…
      Buona settimana Katia ☺️

      "Mi piace"

  9. Hai ragione a prendertela ma se la non risposta al tuo messaggio di auguri non è la norma, magari può essere sfuggito senza intenzione. In caso contrario penso non sia una persona meritevole, la prossima volta me ne dimenticherei io e di proposito. C’e tanta superficialità e spesso vengono dimenticate oltre alle buone maniere anche gentilezza e sensibilità come se la vita frenetica giustificasse tutte le mancanze.

    Piace a 1 persona

  10. Buongiorno cara Gisella, questo post fa riflettere tanto, per quanto riguarda gli auguri non ricambiati penso basta noi essere nel giusto, questo è già il primo passo di un comportamento corretto ed educato. Per le buone maniere, qui si apre una pagina infinita! Ricordo ai miei tempi ,per fare un esempio, quando in classe entrava l’insegnante ci si alzava in piedi, ora ci rendiamo conto dalle cronache a che punto siamo, una piccola parola, buongiorno, permesso, prego, si accomodi, sono l’a b c , fondamentale, sarebbe bellissimo! Un abbraccio affettuoso 😘 Buon inizio settimana 😍

    Piace a 1 persona

    1. Ricordando i miei di tempi invece mi viene in mente che a 13 anni d’estate andavo ad aiutare i miei nel loro negozio di frutta e verdura e mi insegnavano a dare il buongiorno e la buonasera ai clienti….quanto mi imbarazzava farlo a quell’età! Mi pareva di usare un linguaggio da adulti ma adesso è diventata un abitudine per me è devo dire che “quella scuola” è servita.

      Piace a 1 persona

    2. Mi fa piacere sapere che quello che ho scritto porti a riflessione. Riflettere è un’ottima attività 😜 ci migliora la maggior parte delle volte. Insegnare da piccoli a come ci si deve comportare è un’ottimo modo per non faci sentire in difficoltà in alcune situazioni. Purtroppo questo pensiero non è condiviso da tutti e la dimostrazione è il vedere tanti bambini agire in modo davvero poco educato. Ho insegnato ai miei figli a dare del lei a chi è più grande sempre.. non sorridere lo so sono anacronistica
      Bacioni 💋

      "Mi piace"

  11. Ciao Gisella no non sbagli affatto. La parola dell’anno, diciamo così, che ho scelto insieme si miei bimbi è proprio “gentilezza”, proprio perché sopraffatta dalla maleducazione che veramente è diventata all’ordine del giorno. Io cerco di trasmetterla ai miei bambini da quando sono minuscoli, ma anche loro a volte si accorgono delle persone davvero senza rispetto. Anche un semplice saluto sembra davvero così difficile da fare mah. Non farti il sangue amaro per certe persone, a volte non ne vale proprio la pena tanto non ci arrivano a capire dove sbagliano e pensano che siamo noi esagerate. Un bacione buona giornata qui da superfreddo ma anche da te penso non si scherzi come temperature brrr. 😬😘

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Luisa, questa settimana la sto passando in Italia e sì anche qui le temperature non scherzano…. Gentilezza è una bella parola, fai benissimo ad averla eletta a parola dell’anno! Una persona gentile ha sempre una marcia in più e rende tutto migliore. Ti abbraccio ed un bacino ai due piccoli ometti 😘

      "Mi piace"

  12. Già, la buona educazione vi capita mai con i maleducati di essere gentile. Io ho provato è disarmante per i i maleducati “logicamente”
    I miei genitori quanta educazione mi hanno insegnato, care siamo contente di essere cosi. By by

    Piace a 1 persona

    1. Effettivamente vedere la faccia sgomenta del maleducato trattato con gentilezza potrebbe valere lo sforzo, per me proprio di sforzo si tratterebbe perché mi risulta più facile girare sui tacchi …. Lo so sono un pò antipatica 😬

      "Mi piace"

  13. Ciao Gisella volevo vedere se avevi scritto qualcosa e mi è ritornato tra le “mani” questo articolo …in questi giorni sto ricevendo dei gesti di affetto da persone che sono piacevolmente rimaste contente di avermi conosciuto, mamme dei compagni di scuola dei miei bambini …e sono sempre più contenta di aver fatto del mio motto quello della gentilezza e quando si dice raccogli quello che semini…è vero io ho seminato bene con chi sicuramente meritava e il sorriso è sempre una buona arma …ah dovrò riscrivere qualcosa anche nel tuo post sul coraggio 😉 stai tuned 😄😘

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Luisa, è vero sono stata un pò lontana da questo spazio e cercherò di rimettermi in carreggiata 😉
      Son felice, davvero felice per te. Due i motivi il primo la tua sorpresa e il piacere che sarà derivato dal vedere quanto si possa “fare” con la gentilezza e il secondo, ma per me quello veramente importante, l’insegnamento ai tuoi bimbi. Un abbraccio grandissimo

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...