Buongiorno a tutti, (forse sarebbe meglio buona sera per voi?) Sono sempre qui, a guardare  il cielo da dietro una finestra,

1AEE0A2E-3602-4243-802A-2D236A6213F1immagino voi facciate lo stesso (a meno che non abbiate un pezzetto di giardino e nel caso sappiate che avete tutta la mia invidia… 😬🤪😂) ma in questo periodo funziona così…

Seguo sempre come vanno le cose in Italia e sono un pochino sollevata vedendo che   le misure prese stanno  davvero funzionando. Sono particolarmente attenta alla Lombardia visto che i ragazzi sono a Milano ma osservo anche tutto il resto 😉. Continuate  a comportarvi con consapevolezza, a rispettare le regole.  Ancora  qualche sacrificio e  poi…. potrete tornare ad abbracciare tutti, a bere il caffè al bar e a passeggiare nei prati.

Volete sapere cosa succede qui da me? Dunque, la preoccupazione sale, sale tanto. Come vi avevo già detto il governo con qualche momento di ritardo ha fatto partire l’ingranaggio. A New York, una fra le città più colpite, si sono approntati ospedali da campo, uno anche  a Central Park.

34207224-B611-4601-967A-7C324E65AF9Ded è arrivata la nave ospedale della marina militare americana USNS COMFORT a supportare gli ospedali della città che sono al tracollo. Questa unità non avrà pazienti ammalati di Coronavirus ma curerà tutte le altre emergenze. È ancorata sotto casa, la cosa non so se mi dà più sicurezza o agitazione, comunque è lì e medici e personale tutto, sono all’opera per aiutare quando occorre. Ecco il video che ho fatto al momento dell’attracco.

A4CA8B6D-20BC-431C-BBF4-9513E0126F66Il nostro governatore MR. CUOMO, non ha ancora applicato lo STAY AT HOME ORDER – come hanno fatto altri stati – ma ha finalmente deciso di chiudere i parchi gioco che spesso accoglievano bambini  e genitori durante le giornate assolate. I parchi cittadini sono ancora aperti perché ritiene che passeggiare e correre siano indispensabili per la nostra salute…. Saremo in perfetta forma quando il COVID 19 ci colpirà… Sì avete ben letto fra le mie parole, la cosa mi fa infuriare! Guardate questa foto  scattata ieri, primo giorno di Aprile, a CENTRAL PARK .

E067CB8E-B015-4498-B256-4F4B301E0C02Detto ciò parecchi newyorchesi    lavorano da casa o stanno in casa (a parte quando escono per la corsetta o la passeggiatina…) perché è pressoché tutto chiuso. I più fortunati si sono trasferiti nelle case di vacanza ed hanno abbandonato la metropoli. Qui c’è ancora la possibilità di spostarsi da un luogo all’altro a patto che all’arrivo a destinazione si osservi un periodo di quarantena. La città ha un aspetto singolare e silenzioso, un po’ spettrale. Anche qui si sentono le sirene delle ambulanze e la cosa mi mette tristezza e preoccupazione.

Cosa succede nella mia quotidianità? Come molti di voi cucino, pulisco e faccio qualche lezione di kickboxing via web, poi mi doccio, mi vesto e mi trucco. Ho anche preso in mano ago e filo per fare delle mascherine visto  che quelle ordinate alla fine di gennaio non sono ancora arrivate… ( ho rifatto altri ordini, wish me luck🤞🏻) Voi come state?

Qualche sera fa ascoltavo TRUMP durante la sua conferenza stampa. Ha usato il termine WAR . Ha detto : “Siamo in guerra e come in guerra agiremo” Se da un lato queste parole possono fare paura dall’altro capisco. Siamo in guerra contro  questo VIRUS  e come in guerra si agirà. Si lotterà sino alla vittoria senza risparmiare le forze. Vinceremo!

WE WILL WIN, STAY SAFE!

Vi mando un grande abbraccio e grazie per passare da qui. 💕

 

Foto web e mypiesite

Posted by:mypie2016

ciao, sai chi sono? Mi chiamo Gisella, sono nata a Varese ma ho vissuto anche negli States e a Parigi. Ho 2 ragazzi, forse sarebbe più corretto dire uomini, Niccolò e Tommaso che vivono e lavorano a Milano e durante i week end ( ogni tanto) riappaiono a casa. Sposata da più di 30 anni con Roberto quest'anno abbiamo festeggiato i nostri primi 40 insieme. Amo la mia famiglia, il mare, la cucina, gli amici, passeggiare nella natura ed il mio fedele cagnone, Zion. Mi piace viaggiare, lo preferisco fare in compagnia della mia famiglia (sempre più raro riuscirci...) ma anche sola mi posso bastare. Spero ogni tanto buttiate un occhio su questo sito troverete tutto ciò che mi piace e che spero possa piacere anche a voi. A presto Gisella p.s. ora vivo ancora negli States, vita vagabonda... 😉

27 risposte a "#Covid19 sempre da New York"

  1. È una emergenza sanitaria chissà da dove è uscito sto virus..peggio di una guerra!! bel post ho lasciato qualche amico del passato nello stato di Ny,continua ad aggiornarci… Qui (Genova) appena i giornalisti allentano la presa la gente ritorna un po’ a cazzeggiare..quindi bisogna stare ancora un po’ in allarme… Ciao

    Piace a 1 persona

    1. ciao, benvenuto! Lo farò con piacere qualche aggiornamento. A volte le televisioni o i giornali danno visioni diverse da chi le vive realmente. Quindi cercherò di esporvi i fatti e quello che succede 😉
      Amo Genova e la sua focaccia inzuppata nel caffellatte. A presto

      Piace a 1 persona

    1. Ho messo un’altra foto della nave così si vede meglio, sono io la fotografa quindi porta pazienza…. La nave è una ex petroliera costruita nel 1976 e riadattata nel 1987 a nave ospedale militare. Non mi sono spinta sino alla banchina perché esco solamente per lo stretto necessario ma scommetto che vederla dal vivo fa la sua bella figura.È lunga 290 metri 😉

      Piace a 1 persona

    1. buongiorno Gabriella, benvenuta! Hai ragione ci vuole molto coraggio per affrontare la situazione attuale. Coraggio, fiducia e
      rispetto delle regole, grazie delle tue parole danno forza! Ti auguro una buona giornata

      "Mi piace"

    1. Ciao e bentrovata! No forse non questa estate ma questa città vale sempre un viaggio. Magari quando le acque si saranno calmate e se posso dirti io amo NY proprio in questa stagione quando le piante sono fiorite e nell’aria c’è il desiderio di uscire …(io questo desiderio lo avrei anche ora ma aspetto come te tempi migliori 😉)

      "Mi piace"

  2. Carissima Gisella, grazie per le foto e per il video, apprezzo moltissimo le notizie e tutto ciò che riguarda la tua attuale città, la foto di Central Park mi fa al contempo invidia/paura.. vorrei correre tra quegli alberi in fiore ma allo stesso tempo vedo troppa folla e qui oramai siamo impauriti da ogni vicinanza… Pensa che martedì sono scesa al banco verdura qui sotto ( a 200 metri dal mio appartamento ) per riempire il frigo di buoni prodotti italiani e le persone si guardavano in malo modo, terrorizzate dai metri di distanza da osservare, se qualcuno si avvicinava per sbaglio, solamente per indicare una verdura al venditore , nascevano mezze liti..
    Sembra così lontana l’idea della stretta di mano, dell’ abbraccio. Questo virus è grave in tantissimi aspetti, tocca i rapporti umani e ogni nostra radicata abitudine.
    Vedo una luce in fondo a questo tunnel e spero sia sempre più vicina.
    Ti abbraccio

    "Mi piace"

    1. Ciao Silvia, ieri sentivo mio marito parlare con un suo collega americano della situazione. Mentre molti sono preoccupati di quello che accade a New York City altri ( lui ) sembra non aver ancora capito…. Certo Roberto lavora con persone che sono nei più disparati posti in America e nel mondo ma lui abita a 40 miglia dalla città e continua ad andare in giro. Forse davvero le persone devono essere toccate da vicino per comprendere? Spero di no!
      Il tuo esempio mi ha messo tristezza, la paura ci rende diversi e sospettosi. Ma noi non molliamo, la affrontiamo e teniamo duro perché come dici tu la luce sista avvicinando. Un grande abbraccio anche a te

      "Mi piace"

  3. Cara Gisella sono contenta che state tutti bene. La mattina mi sveglio e dico: nooo un altro giorno! Pensa a che punto sono arrivata! La spesa la con segnano a casa quindi le uscite sono rare,per fortuna..ogni volta che esco mi assale l’ansia.
    Anche qui le mascherine sono introvabili come alcool e amuchina..non commento.
    Fa freddo, non posso godermi neanche il giardino.
    Anche qui da nord a sud ci sono imbecilli, si scusa il termine che escono! Non hanno capito? Sfidano la sorte? Solo che rischiano di coinvolgere anche altre persone e questo porta ad un protrarsi di questa situazione.
    Perdonao sfogo! Ti penso spesso. Un abbraccio.

    Piace a 1 persona

    1. Buongiorno Marina, ci sono momenti di sconforto, credo sia normale, ci sono momenti in cui si vuole che la nostra vita torni a correre senza intoppi, ci sono momenti in cui si vorrebbe poter stringere le persone che amiamo ma non possiamo… e ci sono cose che possiamo fare. Una te la chiedo io: potresti uscire 10 minuti tutti i giorni (nonostante il freddo 😉) per me nel tuo giardino? E potresti prenderti cura di una piantina in vece mia? Io in cambio ammirerò i miei tramonti e ti penserò. Ti manderò un pensiero tutti i giorni, un pensiero positivo perché ne abbiamo tanto bisogno. Prometto 😘

      "Mi piace"

  4. Ciao Gisella è stato davvero bello essere contatto così distanti ….ieri grazie a Csaba. Qui nel paesino emiliano ci sono diversi casi e andare a fare la spesa è un’ansia pazzesca. Stamattina in fila al supermercato, dove si entra uno alla volta in quello piccolo…in cinque in quello più grande, vedevo troppa gente in fila invece all’Ufficio Postale e troppo vicini. Io ho la mascherina, gli occhiali da sole guanti ma non sono proprio serena e non vedo l’ora di rientrare a casa, dove disinfetto tutto il possibile, mi lavo dalla testa ai piedi e pure i vestiti (so che non è necessario ma mi fa stare più tranquilla). Ormai ci si saluta con gli occhi, chi li ha sorridenti chi preoccupati…speriamo siano le settimane clou queste che ci aspettano e che dopo Pasqua, non dico che potremmo ritrovarci in massa nei parchi o nelle gelateria…ma almeno sapere che il virus è rientrato, quello si. Le giornate passano abbastanza in fretta con i bambini ma non si sa che giorno è al mattino…e pure la domenica li tengo occupati con i compiti, per la loro gioia ah ah. Mio marito è a Milano e chissà quando riusciremo a vedere il papino. Ti penso tanto. un bacione Luisa

    Piace a 2 people

    1. ciao Luisa, finalmente anch’io ho dato un volto al tuo nome. Ne sono felice! Le giornate sono un susseguirsi di cose da fare e fatte ed hai ragione anch’io non so mai bene che giorno è. Oggi mi sono fatta il colore, mi sembrava di avere i capelli viola 😣 invece alla fine sono venuti ok. Mi manca la mia routine ma teniamo duro e ne verremo fuori. Un bacione gigante anche a voi!
      p.s. anche voi tutti siete nei miei pensieri

      "Mi piace"

    2. Luisa anch’ io le rare volte che esco butto tutto in lavatrice, disinfetto persino le riviste. Cerco di fare la spesa una volta alla settimana non di più, però purtroppo vedo ancora anche qui a troppa gente in giro.ciao

      Piace a 1 persona

  5. Gisella quando penso a te e ci penso spesso, penso che i tuoi cari figli e mamma sono lontani e che non puoi salire in auto con un permesso speciale per raggiungerli! Penso che sei al 20 piano e non hai un terrazzo sul quale uscire, ma poi mi rincuora il fatto che sei una donna forte e concreta che affronta la vita di petto e lancia in resta, mai a testa china.
    Grazie di queste preziose notizie che hai condiviso con tutte noi.
    Grazie delle tue ricette che addolciscono le nostre giornate.
    Noi siamo in casa da 4 settimane e ora mi sto abituando a ritmi di ritiro da convento.
    Ti abbraccio Girl

    Piace a 1 persona

  6. buongiorno Lori, ci stiamo abituando a questa strana nuova vita. Costa fatica ma stringendo i denti ce la facciamo. Ci manca tutta la nostra famiglia ma chiacchieriamo usando facetime e va bene uguale. Siamo tutti uniti nonostante la distanza e questo scalda il cuore. Esco a comperare le cose indispensabili perché mi faccio portare la spesa grande dal servizio di delivery del supermercato e quando esco non uso l’ascensore ma le scale…. 😰 così mi alleno 😜😂😂😂
    Ti abbraccio anch’io e dobbiamo hang in there! Baci 😘

    "Mi piace"

  7. Cara Gisella, ti abbraccio forte a te e famiglia, un caro saluto sempre alla tua cara mamma, la forza e la preghiera ci siano sempre di conforto in questi duri momenti, pensando presto ad una rinascita! Buona domenica delle Palme❤

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Maria Luisa, la fede aiuta sicuramente e sicuramente ci sarà un disegno dietro a tutto ciò ma risulta difficile capirlo ed accettarlo in alcuni momenti. Quando ascolto le cifre che danno i telegiornali sono presa da un sentimento di sconforto, penso a tutte quelle famiglie che hanno perso qualcuno, penso a coloro che sono soli in un letto d’ospedale a combattere. Aspetto con ansia la fine e una rinascita imminente. Un caro abbraccio a te ed ai tuoi cari 😘

      "Mi piace"

  8. Ciao ti ho pensata vedendo new York deserta ma la tua foto mi dice che cegente che va ancora nei parchi….. Qua in Lombardia sembrerebbero un pochino pochino rientrati i numeri…. M oggi dicevano che i numeri stanno crescendo a, Milano… Non so mi eembra nonostante i sacrifici che non ci danno mai qualche speranza…. Ma teniamo duro comunque un abbraccio

    "Mi piace"

    1. Cara Elisabetta, a volte mi chiedo se davvero tutti i newyorchesi si riversano sotto a casa mia … Sono andata a portare la spesa ad un amico che non poteva uscire ed è vero che le strade sono abbastanza vuote e silenziose. La città è diversa. Ho sentito che Milano e anche Varese hanno numeri in crescita che mi fanno allarmare. In quelle due città ci sono le persone che sono nel mio cuore e lui comincia a tremare… Si teniamo duro, non si deve mollare di un millimetro. Un abbraccio grande e scusa la lentezza nella risposta 🥰

      "Mi piace"

Rispondi a Maria Luisa Mottola Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...